Il Coro "La Filanda"(ex coro Pio X e dapprima Frescobaldi) si è costituito nel 1989, sotto la direzione del M° Giuseppe Centenaro, ma deriva da una lunga tradizione canora, iniziata quasi 50 anni prima.Il coro è sempre stato impegnato nello studio e nell'esecuzione di repertori sia sacri che profani. Inizialmente, nell'ambito profano, si è dedicato allo studio di canti di montagna. Poi, per la quantità di coristi e per la tecnica consolidata negli anni, ha intrapreso la strada della musica operistica, con l'esecuzione, a volte molto impegnativa, di musiche dei più celebri maestri del melodramma. Decisiva è stata l'intuizione di portare la musica nelle antiche case rurali del Comune che, per l'occasione, si trasformavano in piccoli teatri all'aperto. Nasceva così, nel 1990 la manifestazione denominata "I canti sull'aia" che da subito ha riscosso un notevole successo di pubblico, dapprima salzanese, poi proveniente da paesi e città vicine e non. Ben presto la manifestazione si è fatta conoscere anche in località ben più lontane. Numerose località montane, infatti, hanno ospitato il coro durante la stagione estiva, dimostrando grande interesse e gradimento per il repertorio e per l'abilità canora. Notevole è stato il successo riscosso nel 2001 e 2003 in Alta Savoia.Centinaia di persone, ancora oggi, assistono a questi concerti che vedono protagonisti cantanti solisti e coro, accompagnati magistralmente da organici strumentali di vario tipo. Nel Luglio 2010 il coro è stato invitato (e molto apprezzato) alla nota manifestazione "Bassano in canto". In ambito sacro il coro ha sempre svolto servizio di animazione liturgica presso la propria comunità parrocchiale, ma non sono mancati appuntamenti in cui è stata richiesta la presenza del coro per l'animazione di solenni celebrazioni in note chiese e cattedrali, non solo del Veneto. Significative sono state le celebrazioni in occasione del Giubileo del 2000, nelle chiese di San Pietro, S.M. Maggiore, S.Giovanni in Laterano e S.Paolo fuori le mura a Roma.Durante il periodo natalizio è ormai consolidato l'appuntamento "Aspettando il Natale": una serata in preparazione alla Festa attraverso l'esecuzione di canti e musiche ispirate alla festa cristiana o di repertori sacri impegnativi e raffinati. Dal 1994 a settembre 2018 è stato diretto dalla maestra Daniela Miele con importanti risultati sia a livello nazionale che internazionale. Dal 2018 al 2019 il coro è stato diretto dalla maestra Michela Franzoi.

Dopo il diploma in chitarra classica al Conservatorio ‘B.Marcello’ di Venezia si è dedicata allo studio della direzione d’orchestra tra Italia e Bulgaria (Plovdiv, Sofia) con il m.° Ludmil Descev (direttore principale del teatro dell’opera di Sofia) specializzandosi nel repertorio sinfonico, conseguendo il diploma con menzione di merito. Ha poi seguito il corso triennale di direzione del Teatro Lirico presso l’Accademia Musicale Pescarese con il m.° Umberto Cattini e i corsi di alto perfezionamento del repertorio operistico del m.° Piero Bellugi a Campobasso e a Livorno; ha studiato Composizione con il m.° W.Dalla Vecchia. Sandra Sofia Perulli ha fondato la prima orchestra sinfonica, in ambito europeo, interamente femminile (Ensemble Femminile Italiano) con la quale ha debuttato presso il Teatro La Fenice di Venezia in diverse produzioni e successivamente in altri Teatri italiani. Questo percorso l’ha portata a realizzare produzioni per il programma “Palcoscenico” in onda su RAI 2, a collaborare con Patricia Adkins Chiti per il programma di RAI 3 dal titolo “Donne in Musica”– registrazione diffusa poi in tutto il mondo. Nel 1995 è nominata Direttore Principale Ospite dell’orchestra sinfonica di Shumen (Bulgaria). Ha lavorato inoltre con numerose orchestre italiane e straniere in campo sinfonico e operistico tra cui: Nuova Scarlatti di Napoli- orchestre da camera di Berna (CH - Svizzera) e di Sofia (BG), orchestra dell’Arena di Verona- le orchestre sinfoniche di Carlovo, Shumen, Plovdiv, Burgas, Sofia (BG) – Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte, orchestra sinfonica di Lecce, orchestra “F. Petrarca” di Asolo. Non meno rilevante è l’attività corale svolta sia con cori di fondazioni liriche (Coro dell’Arena di Verona) che con cori amatoriali di rilevante percorso artistico. Il M°Perulli è da sempre sensibile nell’offrire spazio, risalto e occasioni di incontro generazionali ai giovani talenti musicali; infatti ha promosso,sostenuto e preso parte a varie iniziative a riguardo, ad esempio: - Concorso Lirico per giovani cantanti in collaborazione con il Comune di Spinea e l’Associazione culturale ‘Vittorio Bachelet’; - Realizzazione del concerto lirico/corale con il sostegno dei Rotary Club di Mestre – Venezia presso la prestigiosa sala concerti di Ca’ Sagredo in Venezia; - Concorso internazionale “Città di Jesolo” al fianco del M°Enza Ferrari; - presso le Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia ha curato la direzione artistica e musicale dello spettacolo per la giornata a favore dei Diritti Umani e contro l’Omofobia: ”Pari Diritti” sostenuto dal Consiglio d’Europa con l’Assessorato alla cultura del Comune di Venezia. Il M°Perulli è artista della casa discografica Kicco Classic di Milano (disponibile su Spotify). Tra gli artisti che hanno lavorato con il M° possiamo citare: Cecilia Gasdia, Katia Ricciarelli, Francesco Grollo, Gianluca Terranova, Michele Bolla e Maria Cigoli. Sandra Sofia Perulli è insignita del titolo di “Paul Harris Fellow” (il più alto riconoscimento del Rotary International) per il suo tangibilie e significativo apporto nel promuovere una miglior comprensione reciproca e amichevoli relazioni fra popoli di tutto il mondo.
   

se desiderate informazioni mandate una mail a:

info@sofia-perulli.it